Trading

La struttura prevedrà il mantenimento in capo alla holding di una quota della newco e la cessione dei diritti di nuda proprietà sul resto al club deal di soci finanziatori selezionati, a fronte del versamento di una somma equivalente a quella prevista nel business plan per la realizzazione dell’operazione.


Per ogni operazione verrà redatto un business plan comprendente:

  • prezzo di acquisto;
  • costi di progettazione;
  • oneri e tasse;
  • costi di realizzazione della riqualificazione e/o realizzazione;
  • spese di promozione.

La durata del diritto di usufrutto delle quote dei soci finanziatori rimasto in favore della holding sarà contrattualmente fissata in un periodo pari a quello previsto nel business plan per il cloosing dell’operazione, a fronte del quale la holding riceverà dalla newco l’incarico di gestione dell’operazione, in una forma similare a quella intercorrente tra un fondo e la propria SGR.

Tale architettura assicurerà da un lato alla holding la completa governance dell’operazione, e dall’altro agli investitori la certezza di una redditività garantita nel breve periodo, con l’assoluta certezza di tutela del finanziamento effettuato, posto il fatto che, anche in caso di mancato perfezionamento dell’operazione o riacquisto della nuda proprietà delle loro quote da parte della holding, al massimo dopo 1 anno rispetto al timesheet concordato, diventerebbero proprietari effettivi della newco.

Smart Renting

Il mercato del renting sta cambiando rapidamente, attraverso lo sviluppo di piattaforme tecnologiche (quali AirB&B, booking e similari) o semplici app, comportando la necessità anche per i piccoli e medi investitori di accedere alla gestione di Smart contract e renting anche di breve durata, attraverso la proposta di servizi innovativi, prima riservati solo alle grandi corporate multinazionali.

Questo mutato scenario apre nuove opportunità di sviluppo in modalità “as a service”, previa individuazione da parte della holding di una società di gestione immobiliare/alberghiera/tecnologica da affiancare alle singole newco di scopo.

Per quanto allo schema operativo, come nell’ipotesi di trading, la struttura prevedrà il mantenimento in capo alla holding di una quota della newco e la cessione dei diritti di nuda proprietà sul resto al club deal di soci finanziatori selezionati, a fronte del versamento di una somma equivalente a quella prevista nel business plan per la realizzazione dell’operazione (prezzo di acquisto, costi di progettazione, oneri e tasse, costi di realizzazione della riqualificazione e/o realizzazione, spese di promozione).

La durata del diritto di usufrutto delle quote dei soci finanziatori rimasto in favore della holding sarà contrattualmente fissata in un periodo pari a quello previsto nel business plan per la realizzazione della riqualificazione immobiliare e sua messa a reddito, a fronte del quale la holding e riceverà dalla newco l’incarico di gestione dell’operazione, in una forma similare a quella intercorrente tra un fondo e la propria SGR.

La newco concederà pertanto in locazione l’immobile riqualificato alla società di gestione immobiliare prescelta, per il periodo normativamente previsto, a un prezzo che dovrà garantire la copertura di tutti i costi societari della newco, oltre e ai costi finanziari previsti in favore dei soci investitori.

Tale architettura assicurerà alla holding la governance dell’operazione e la copertura degli oneri dovuti ai soci finanziatori.

Parimenti i soci finanziatori avranno la certezza di una redditività garantita nel medio period e la garanzia di tutela del finanziamento effettuato, posto il fatto che anche in caso di mancato esercizio del diritto di riacquisto da parte della holding, da un lato continuerebbero a percepire il tasso di interesse annuo contrattualmente stabilito sul proprio capitale investito, mentre dall’altro, alla scadenza naturale del contrato di locazione, diventerebbero proprietari effettivi della newco.

Una tale struttura garantirebbe molteplici vantaggi:

Bassi costi e tempi veloci di realizzazione e operatività

Ogni singola operazione rimarrebbe autonoma rispetto alle altre e contemporaneamente consente alla holding l’ottimizzazione di costi e pesi nella gestione aggregata dei vari progetti

La holding mantiene la governance di ogni singolo progetto, potendo diversificare le strategie di ogni deal in base all’impatto sul mercato (decidere se mantenere l’immobile a reddito, venderlo, creare leva, ecc.); di fatto creando un vantaggio di gruppo anche per i singoli investitori della singola newco

I soci finanziatori si sentiranno fortemente incentivati, da questo tipo di operazione, che sintetizza gli opposti profili di sicurezza dell’investimento ed elevata performance, dato che il capitale impegnato effettuato sarà coperto dalla garanzia “secured” del sottostante valore immobiliare acquistato dalla newco, mentre il sistema di garanzia fissa di redditività e di riacquisto dei loro diritti societari da parte della holding, assicurerebbe comunque agli stessi una remunerazione finanziaria di assoluto rispetto.